Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Webinar per genitori di oggi

Aprile 10 ore 15:00 - 18:00

Argomenti e competenze acquisite

Capire i cambiamenti comportamentali alla luce delle ricerche neuroscientifiche attuali

Analisi delle attuali trasformazioni psicosociali

Intercettare sintomi e sofferenze, anche quando mascherate

Suggerimenti per sintonizzarsi con i propri figli al fine di costruire un dialogo

Gestione e regolazione nell’utilizzo dei dispositivi tecnologici 

Il ricavato di questa iniziativa sostiene attività psicosociali no profit per il benessere psicosomatico, inoltre ai soci verrà riservato materiale digitale come video on demand delle conferenze, convenzioni utili e materiali extra

Divento socio 2021

Partecipo in qualità di socio 2021

L’evento

CAPIRE E INCONTRARE
I FIGLI DELL’ERA DIGITALE

10 Aprile ore 15:00 – 18:00 | Online su Zoom 

I docenti, Riccardo Marco Scognamiglio e Simone Matteo Russo, psicoterapeuti e psicosomatologi, esperti in materia di dipendenze tecnologiche e autori del testo “Adolescenti Digitalmente Modificati” (Mimesis, 2018) guideranno nell’esplorazione del dis-incontro tra generazioni, attraverso la loro esperienza di clinici e di genitori, all’interno di un webinar strutturato ad hoc per chi cerca nuove modalità per entrare in contatto con i propri figli e risposte sulle difficoltà nell’essere genitori.

L’obiettivo del laboratorio, articolato in forma interattiva, è scoprire il senso dei comportamenti – che, a volte, appaiono alieni – degli Adolescenti Digitalmente Modificati (ADM) e imparare a cogliere le nuove forme di espressione del malessere, al fine di acquisire chiavi di lettura per un confronto possibile con l’adolescente.

A partire dall’illustrazione dalle radicali trasformazioni intervenute dell’era digitale, l’incontro prevede: l’analisi di numerose esemplificazioni tratte da esperienze cliniche e di vita quotidiana; momenti di sharing e di discussione; la trasmissione delle “istruzioni per l’uso” necessarie al genitore di oggi, per poter incontrare autenticamente e supportare lo sviluppo dei propri figli.

PERCHE PARTECIPARE

Sigmund Freud definiva l’essere genitore come mestiere impossibile. Cosa direbbe oggi il padre della psicoanalisi ai nostri figli adolescenti, immersi nel mondo digitale, che ben incarnano la sofferenza e le difficoltà del nostro tempo?
Le ricerche evidenziano un incremento degli accessi ai Pronto Soccorso dei più giovani per fenomeni autolesivi e parasuicidari (M. Ferrara, Policlinico Umberto I di Roma), così come sono in aumento anche i disturbi del sonno, l’irritabilità e l’ansia, soprattutto a seguito della crescente iperconnessione: a gennaio 2020, gli iperconnessi erano il 7% mentre oggi raggiungono il 25% – Università di Firenze e Skuola.net, 2021).

Come possono i genitori cogliere e affrontare le difficoltà, spesso mimetizzate, dei propri figli, prima che si cronicizzino, mettendo a rischio il loro benessere psicofisico?
Come comprendere e relazionarsi con le nuove generazioni, che vivono secondo i meccanismi e le logiche del mondo online?

La grande complessità per l’adulto è comprendere chi sono i giovani di oggi, di cosa sono capaci, ma anche dove si perdono e in cosa si differenziano dalle precedenti generazioni per evitare di aspettarli laddove non possono essere incontrati.

In questi mondi (online) i ragazzi trovano tutto ciò che è precluso nel reale. Non si tratta di meri giochi di intrattenimento, bensì di piattaforme in cui si sperimentano modelli sociali virtuali. Il desiderio non ha più come luogo il mondo, non si esprime nei rischi della vita, ma è accolto da un virtuale rassicurante, in cui anche i sogni si possono acquistare (…)

Riccardo M. Scognamiglio, 2021

Viviamo oggi in un mondo “virtureale” in cui viene a perdersi una netta separazione tra ciò che è virtuale e ciò che appartiene alla realtà. In questa grande permeabilità, ciò che accade nel mondo virtuale ha spesso un enorme impatto sulla vita reale, per esempio nella costruzione dell’identità delle nuove generazioni, non solo in termini di rappresentazioni psichiche, ma come abilità corporee e configurazioni neurali 

Simone M. Russo, 2021

DOCENTI

RICCARDO MARCO SCOGNAMIGLIO

Psicologo, Psicoterapeuta, Psicosomatologo, Psicoanalista

Direttore Scientifico dell’Istituto di Psicosomatica Integrata, Presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione Italiana di Psicologia Psicosomatica, Direttore di Nuova Clinica Nuovi Setting | Scuola di Psicoterapia Analitica di Gruppo, Direttore della sede regionale lombarda dell’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche. Specialista in Psicologia Sociale e Psicologia Clinica, esperto in Psicologia della salute, Psicologia del Benessere e Psicologia Psicosomatica. Fondatore del modello Somatic Competence®️. Tra le sue più recenti pubblicazioni ricordiamo: Il Male in Corpo (Franco Angeli, 2008), Psicologia Psicosomatica (Franco Angeli, 2016), Adolescenti Digitalmente Modificati (ADM). Competenza somatica e nuovi setting terapeutici (Mimesis, 2018).

SIMONE MATTEO RUSSO

Psicologo, Psicoterapeuta, Psicosomatologo

Membro dell’équipe clinica dell’Istituto di Psicosomatica Integrata, responsabile e supervisore dell’équipe educativa e dell’area Infanzia e Adolescenza, docente dell’attività formativa in Psicologia Psicosomatica. Membro del Comitato Scientifico dell’Associazione Italiana di Psicologia Psicosomatica, Docente e Responsabile delle Relazioni Esterne di Nuova Clinica Nuovi Setting | Scuola di Psicoterapia Analitica di Gruppo, Responsabile della Sede Di.Te. di Milano – Centro Regionale dell’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, GAP e Cyberbullismo. Co-autore della recente pubblicazione: Adolescenti Digitalmente Modificati (ADM). Competenza somatica e nuovi setting terapeutici (Mimesis, 2018).

ISCRIVITI

Divento socio 2021

Partecipo in qualità di socio 2021

Il webinar si terrà il 10 Aprile su Zoom dalle ore 15:00 alle 18:00, per tutti i soci dell’Associazione Italiana di Psicologia Psicosomatica, realtà non profit attiva nel sociale, che lo organizza con il patrocinio dell’Associazione Dipendenze Tecnologiche GAP e Cyberbullismo.

“Il concetto di Adolescenti Digitalmente Modificati (ADM), in analogia agli Organismi Geneticamente Modificati (OGM), non vuole delineare una categoria psicopatologica, come invece avviene per le “nuove dipendenze” [1]. Si riferisce, piuttosto, a come mente e corpo si strutturano nell’interazione precoce e intensa con i mezzi tecnologici (…). La clinica “digitalmente modificata” si pone in continuità con quella del trauma e quella psicosomatica. Le accomuna la posizione desoggettivata del paziente, che lo rende incapace di essere agente del proprio discorso, in quanto ingombrato da un corpo che ne ha preso il sopravvento.”

Riccardo M. Scognamiglio, 2021

[1] Faccio riferimento a diagnosi come quella di Internet Gaming Addiction o Internet Gaming Disorder.

Dettagli

Data:
Aprile 10
Ora:
15:00 - 18:00
Categorie Evento:
, ,

Luogo

ONLINE
Italia

Organizzatore

Associazione Italiana di Psicologia Psicosomatica
Email:
info@psicologiapsicosomatica.it